Tag Archives: valori

Perchè la lettera di Leonardo Da Vinci è importante

La lettera di , che abbiamo visto nel precedente post è un notevole pezzo di ( Marketing) personale!

Non c’è, come avete potuto constatare dalla immagine pubblicata su, nulla  della sua famosa scrittura a ritroso- specchio !!  Questa lettera era destinato ad essere letto e per convincere. Come noterete che non parla dei suoi  successi del passato egli non menziona la pala d’altare per la cappella di San Bernardo nel Palazzo della Signoria a Firenze, per cui era già famoso, non fornisce una lista di bombe  che pure aveva costruito. Leonardo non cita il suo precedente impiego nello studio dell’artista Andrea del Verrocchio.

No, non fa nessuna di queste cose, perché non intende parlare dei suoi successi, ma delle esigenze del duca di Milano Ludovico il Moro.

Vende la sua potenzialità al  datore di lavoro ( il duca) e quindi quello che Leonardo può fare per lui.

Ora immaginate di essere il duca di Milano e di ricevere questa lettera e leggere delle potenzialità del candidato Leonardo su di macchine d’assedio, bombardamenti, mortai e ponti  il tutto per sconfiggere il nemico. Immaginate le scene che attraversano la testa del Duca mentre tiene questa lettera tra le mani e legge le dichiarazioni audaci di Leonardo da Vinci di capacità belliche.

In quel momento, chi non vorrebbe  quei “tipi di malte; più conveniente e facile da trasportare, [che] può scagliare pietre di piccole dimensioni quasi simili a una tempesta “?

Una cosa simile è certamente un chiaro invito a dire “assumimi”. “provami”

E questo è esattamente ciò che un curriculum , anzi il vostro curriculum deve fare.

Non è la lista della spesa /standard che parla di VOI, ma un pezzo di marketing che parla dei benefici per il tuo futuro datore di lavoro e di come si inseriscono nelle sue necessità e desiderata.

Così si scopre che anche  500 anni dopo, questo straordinario personaggio , Leonardo da Vinci, può anche insegnarci qualcosa su come autopromuoversi per il lavoro di oggi. Certo che era un genio !.

Share

Content Curation by Giacomo Dalseno